FUNGHI DELLA VAL DI SCALVE
di Manfredo Bendotti (detto Mago) e A.M.B. Villa d'Ogna

Nome scientifico

Nome volgare
Agrocybe praecox (Pers.: Fr.) Fayod
zoom zoom
CAPPELLO:

30-80 mm. Da emisferico a convesso poi piano; superficie liscia, un po' viscosa con tempo umido, screpolato per il secco, color bruno ocraceo, bruno grigio, normalmente pi¨ scuro al centro, giallognolo in maturitÓ.

LAMELLE:

adnate-smarginate al gambo, da bianco-crema a bruno-ocraceo con leggero riflesso violetto.

GAMBO:

40-80 x 5-10 mm. Cilindrico, slanciato, un po' ingrossato alla base, colore crema pallido poi imbrunente a partire dalla base.

ANELLO:

ampio, caduco, di colore biancastro.

CARNE:

piuttosto dura nel cappello, presto fibrosa nel gambo, biancastra, sapore amarognolo e odore di farina.

HABITAT:

molto comune in boschi e prati dalla primavera all'autunno.

COMMESTIBILITA':

edule.

Programmazione: Software & Technology Information - Foto Giorgio  www.scalve.it

<>funghi della Valle di Scalve<>

www.scalve.it