FUNGHI DELLA VAL DI SCALVE
di Manfredo Bendotti (detto Mago) e A.M.B. Villa d'Ogna

Nome scientifico

Nome volgare
Boletus edulis Bulliard: Fries porcino
CAPPELLO:

80-250 mm. Può raggiungere dimensioni notevoli, inizialmente emisferico poi convesso ed infine anche depresso, carnoso; colore variabile dal bruno-chiaro al bruno scuro, più chiaro al margine.

TUBULI:

lunghi, liberi al gambo, bianchi poi giallo-verdognoli, facilmente asportabili.

PORI:

piccoli, tondi, dello stesso colore dei tubuli.

GAMBO:

fino a 150x100 mm. Piuttosto sodo, di solito ingrossato alla base che presenta un caratteristico reticolo chiaro nella parte alta.

CARNE:

bianca immutabile, profumo gradevole e sapore dolce come di nocciole.

HABITAT:

ubicuitario sia nei boschi di latifoglie che d'aghifoglie.

COMMESTIBILITA':

edule.

Programmazione: Software & Technology Information - Foto Giorgio  www.scalve.it

<>funghi della Valle di Scalve<>

www.scalve.it