FUNGHI DELLA VAL DI SCALVE
di Manfredo Bendotti (detto Mago) e A.M.B. Villa d'Ogna

Nome scientifico

Nome volgare
Cantharellus cibarius (Fr. : Fr. ) Fries var, amethysteus Qučlet gallinaccio - finferlo - giallino
CAPPELLO:

30-70 mm. Carnoso, inizialmente convesso poi aperto con lobature, pił o meno depresso al centro, di colore giallo, con squamale adnate, violacee o lilla-violacee che ricropono pił o meno estesamente il cappello.

LAMELLE:

decorrenti al gambo, di uguale colore del cappello, pił simili a nervature.

GAMBO:

30-60 mm. Sodo, assottigliato alla base, pił tozzo e massiccio rispetto alla var. cibarius sempre concolore alle lamelle e al cappello.

CARNE:

compatta, fibrosa nel gambo, difficilmente invasa da parassiti.

HABITAT:

cresce in estate ed autunno, sia sotto latifoglie che conifere, ma prediligendo il faggio.

COMMESTIBILITA':

edule.

Programmazione: Software & Technology Information - Foto Giorgio  www.scalve.it

<>funghi della Valle di Scalve<>

www.scalve.it