Nasetti Antonio fu Paolo, anni 30, impresario di Milano residente a Intra.

“…A proposito del ferro dirò che in parte era usato. Quello usato era solo un po’ arrugginito, però il buono stato di uso… Mi consta che due volte almeno per ogni anno erano sul posto rappresentanti del Genio Civile, anzi mi fu detto dal sig. Virgilio Viganò che una visita stata eseguita alla fine di ottobre 1923 sarebbe stata quella di collaudo”.

(Tratto dal libro "Il disastro del Gleno" di G. Sebastiano Pedersoli - Edizione riveduta in occasione del 75° anniversario - Copyright Edizioni Toroselle di Pedersoli dott. Giacomo)

www.scalve.it