Archivio della Fondazione FANTONUM DE RASCAROLO - Rovetta
Corrispondenza con Andrea Fantoni - documento contrassegnato "Nona 1"

Al mio Riv.do Sig. il Sign.
Andrea Fantoni
Valseriana Roveta

Riverito mio Sig.

In risposta di cara sua dico V.S. che l’anno passato in questi giorni pasai per Lovere in compagnia dell’Ill.mo Sig. D. Nicolo Capitanio, mi fu imbascata l’opera che mi motivate, e impegnai le mie debolezze se mi havessero comandato. Quest’anno poi m’hanno ricercato pi volte, finalmente sono andato col dissegno per non parer mal creato, e non ho concluso cosa alcuna solo che mi son impegnato servirli se comanderonno, onde puo giudicar S.V. che io non facio fortuna, prima perche me stata offerta l’opera gia d’un anno dV.S. di solo mezzo, secondo perche son andato ultimamente col disegno senza saper di Vostro concorso se non dopo fatte le parole, pero fate pure il fatto vostro, che non lavero a male, et quando anche fossero risolti valersi di me, fattemi licentiare che volentieri mi renoncio ogni mia pretesa, et se valio in qualche cosa comandatemi che mi dichiaro fedel in servirvi di vivo cuore vi saluto.

Nona li 15 ott. 1699

Vostro Aff.mo Amico
Giuseppe Piccini

 

Archivio della Fondazione FANTONUM DE RASCAROLO - Rovetta
Corrispondenza con Andrea Fantoni - documento contrassegnato "Nona 2"
Perizia esterna di un tabernacolo

Ad 16 agosto 1694

Confesso io sottoscrito haver visto et fatte le debite riflesioni del tabernacolo fatto dal Sig. Andrea Fantoni di Roveta alla chiesa loro qual stimo mio giudicio et mia consienza val lire mille settesento et trenta in fede etc....

. 1730

Io Gio. Gioseffo Piccini intaliatore di Scalve

 

Archivio della Fondazione FANTONUM DE RASCAROLO - Rovetta
Corrispondenza con Andrea Fantoni - documento contrassegnato "Nona 3"

Al Sig. Andrea Fantoni
intaliatore
Valseriana Rovetta

Car. Mo Sig. Amico

il tardar che fatto notificar il mio sentimento V.S. parte proceduto d’esser absente et parte perche stimavo ritrovar il bilietto di quella stima siche il mio sentimento saria di trasferir a farli l’atestato sin che capito da quelle parti che stimo sara alla fiera poco doppo al creder mie che servira a darli ancora una revista il tuto mia magior cautela che cosi la serviro prontissi. sico, ne anche in altre occorence sa la mi conosero valevola con riverirla humilissimamente resto

Vostro Aff.mo amico
Gio Gioseppe Piccini

Nona li 13 luglio (16)95

Copyright: www.scalve