Nota del pagamento di una somma di denaro al maestro Piccini per la stima del parapetto di San Siro, nella chiesa parrocchiale di Breno.

20 marzo 1723

Item conti al maestro Intagliator dell’Annona di Scalve per essersi fermato ad’osservar con l’Indoratore il parapetto di Santo Sirro. ú............

L’informazione viene fornita da Oliviero Franzoni nella rivista "Cento 3 - dicembre 1988". Lo stesso scrive che

"Lo scalvino era ancora presente in valle nel 1723, poco prima di morire, come risulta da una noticina mutila contenuta nel frammento (1722-23) bruciacchiato di un libro di conti appartenuto al dottor Leonardo Griffi Ruggeri, sindaco generale di Valle: il 20 marzo di tale anno la ComunitÓ Valligiana pag˛ una somma di denaro al maestro Intagliator..."
E conclude Franzoni: "Quel ‘parapetto’ altro non Ŕ che il paliotto dell’altare di S.Siro eretto, a spese pubbliche, nella chiesa di S.Salvatore in Breno, opera unanimenente attribuita al Piccini dalla storiografia artistica".

(Breno, raccolta PUTELLI-GRIFFI)

Copyright: www.scalve