Perizia di stima sottoscritta dai sacerdoti bornesi Camozzi e Contini attinente il paliotto della chiesa di S.Giovanni Battista di Borno (un tempo dell’Oratoio dei Confratelli) databile agli inizi del secolo XVIII.

ILLUMINA OCULOS NOSTROS

Inerendo alla remissione oretenus fatta in noi infrascritti dal molto Illustre e molto Reverendo Signor Don Santo Aiardi Rettore di Capo di Ponte da una, e da mastro Gioseffo Picini scultore dalla Nona Val di Scalve dall’altra sopra l’opera, ˛ sia Ancona da esso fatta all’Altare della Vergine Addolorata essistente nella Parochiale di detta Terra, fatte le doute riflessi, et osservazioni tanto circa la scoltura, come Quadratura, e pure anco diverse informazioni da pi¨ Periti per terminando et arbitrando diciamo: che detta opera ˛ sia Ancona compresa anco certa tal qual custodia per Sante Reliquie, e compreso anco un crocefisso giÓ sito allo stesso Altare, come pure le vitture per la condotta possa valere lire cinquecento trenta cinque L. 535.
(Il documento Ŕ stato ritrovato da Oliviero Franzoni nel "Fondo Sina" presso la Biblioteca Queriniana di Brescia)

Copyright: www.scalve