Permuta di un inginocchiatoio
1786 : 25 : Agosto

Constituito in atti di me infrascritto nodaro, Giuseppe f. Antonio Duci della Nona rappresentante la metÓ parte dell’ereditÓ del f. Viviano Picini della Nona, quale ha fatto e fa elemosina alla Chiesa Parochiale della Nona predetta della sua metÓ parte dell’oratorio da esso f. Viviano dato al f. nob. Vincenzo dall’Olmo per venderlo e morto essendo esso nob. Dall’Olmo senza aver fatto vendita di esso oratorio e disposto avendo alla ultima sua volontÓ che li eredi d’esso nob. Dall’Olmo debbono sborsare alli eredi d’esso Picini zecchini dieciotto per detto oratorio delli quali al detto costituente Duci s’aspettasi nove, perci˛ esso Giuseppe Duci dissi ha fatto e fa elemosina d’essi nove zecchini alla detta parochiale Chiesa, pregando il molto rev. Don Carlo Staurenchi Parocho attuale d’essa contrata di Nona di conseguire a riscuotere dalli prelati nob. Sig. eredi dall’Olmo li sudetti zecchini n░ 9, ed impiegarli in beneficio d’essa Chiesa in quelle cose che ad esso molto rever. Parocho sembreranno pi¨ propizie a decoro d’essa chiesa.

In fede Giosepio Duci (con) firma sopra
Ego Marcus Antonius filius f. Dom. Marci
Antonii Palazzi Viciminoris Vallis Scalvi pub. Not;
Bergomi..........omnibus rogatus.....ecc.......
(cfr.: Archivio della parrocchia di Vilminore)

Copyright: www.scalve