Articolo tratto da "L'Eco di Bergamo" 12 novembre 2009
Comunità Montana, le deleghe

Sono state attribuite le deleghe scelte per il governo della Comunità montana di Scalve. Dopo l'elezione del presidente Franco Belingheri, sindaco di Colere, e la nomina della giunta esecutiva (composta da Franco Spada, per la maggioranza di Schilpario, e dal sindaco di Vilminore di Scalve Giovanni Toninelli) si è provveduto all'assegnazione della carica di vicepresidente, ruolo che verrà svolto da Franco Spada che ha ottenuto delega anche nel campo delle attività produttive e istituzionali, dello sport e di progetti per lavori rilevanti (oltre i 200 mila euro). Per quanto riguarda gli assessorati, ad essere coinvolti sono: Pietro Antonio Piccini, sindaco di Azzone, responsabile per il settore dei servizi sociali; Gianmario Bendotti, sindaco di Schilpario che si dedicherà a cultura e istruzione, mentre Giovanni Toninelli, sindaco di Vilminore di Scalve, si occuperà degli affari generali (bilancio), delle attività in materia agro-silvo-pastorale e dell'organizzazione delle strutture destinate ai servizi associati. Nel corso dell'assemblea si sono inoltre adottate alcune variazioni al bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2009. Tra le più rilevanti, un incremento di 20 mila euro, da contributo regionale, per l'istituzione del Distretto del commercio (con adesione all'apposito bando), gli oltre 100 mila euro (50 mila dalla Regione, 43 mila dai quattro Comuni scalvini e il resto dalla Comunità Montana) che andranno a beneficio del funzionamento dell'Ecomuseo.
F. B.

www.scalve.it