Articolo tratto da "L'Eco di Bergamo" sabato 25 luglio 2009
A Baite Zambei un tuffo nell'arte di sfalciare l'erba

Schilpario - Continua senza battute d'arresto l'impegno delle donne del gruppo culturale “La Bugada” di Schilpario per promuovere le tradizioni della terra di Scalve.
È con questo spirito che domani in località Baite Zambei di Schilpario verrà dato il via alla 1a edizione della “Festa della fienagione”. Doppia la finalità della festa: recuperare la memoria storica e salvaguardare la biodiversità ecologica. “L'abbandono delle attività di ammucchiare e di sfalcio dell'erba, pratica consueta e accuratamente svolta sino a qualche tempo fa, porterà infatti a un rapido rimboschimento”, spiegano dal gruppo “La Bugada”. Con la “Festa della fienagione” verrà mostrata l'antica arte di sfalciare prati e pascoli con un programma che saprà di sicuro catturare l'interesse di molti. Il ritrovo per la risalita a Baite Zambei è fissato per le 14 in località Fondi, si procederà poi con l'inaugurazione del percorso botanico Fondi-Cimalbosco (da arricchire con apposita cartellonistica), con l'inizio delle attività di sfalcio a mano dell'erba e la successiva raccolta del fieno ricavato.
Alle 16 a tutti verrà offerta una merenda mentre per le 17 è prevista la premiazione che assegnerà un riconoscimento al miglior o alla migliore “segadùr”. In caso di maltempo la “Festa della fienagione” sarà annullata e, vista l'impossibilità di parcheggiare nei pressi delle Baite Zambei, dalle 14 sarà funzionante un servizio di bus navetta con partenza da piazza Cardinal Maj.
F. Bar.

www.scalve.it