Articolo tratto da "L'Eco di Bergamo" 6 gennaio 2010
Delegazione di Vilminore consegnerà in Vaticano la cittadinanza onoraria
Dalla Valle in visita al cardinal Bertone

VILMINORE È arrivato il tempo di consegnare personalmente la cittadinanza ad honorem che l'Amministrazione di Vilminore di Scalve aveva deciso di assegnare al cardinal Tarcisio Bertone, Segretario di Stato Vaticano. L'idea di conferire la cittadinanza onoraria al cardinale era maturata a seguito della visita da lui stesso effettuata a Vilminore nel luglio scorso. Il Consiglio comunale aveva provveduto a ratificare con delibera unanime la decisione e ora una delegazione di vilminoresi si recherà a Roma per la consegna ufficiale della pergamena. “La partenza è fissata per giovedì - spiega il sindaco Giovanni Toninelli - e dopo una sosta a Castel de' Britti, casa salesiana diretta da don Cinto Panfilo, raggiungeremo Roma per essere accolti in Vaticano alle 12 della giornata successiva”.
Ad accompagnare il primo cittadino sarà l'intera Giunta (composta dal vicesindaco Patrizio Bonomi e dagli assessori Angelo Tagliaferri ed Attilio Perego), con Amedeo Giudici (per la minoranza consiliare), Riccardo Agoni (presidente dell'Associazione degli ex allievi salesiani della Valle di Scalve), Alfredo Piantoni ed Ezio Ferrari, anch'essi ex allievi dei salesiani, don Francesco Sonzogni, arciprete di Vilminore ed i fratelli monsignor Giacomo e don Cinto Panfilo, legati da particolare amicizia al cardinal Bertone. “L'emozione sarà davvero molta - conclude il sindaco Toninelli - anche perché porteremo con noi il grande affetto che la nostra gente ha dimostrato nei confronti del segretario di Stato Vaticano”.
Ma l'affetto è testimoniato anche dalle iniziative che la visita del cardinale ha fatto scaturire. Le immagini fotografiche di quella giornata, voluta e resa possibile dall'impegno degli ex allievi salesiani, sono state infatti raccolte in una pubblicazione (arricchita anche dai discorsi ufficiali pronunciati in quell'occasione) a titolo “Il sogno realizzato - Vilminore di Scalve 12 luglio 2009”, gratuitamente composta e stampata dalla ditta Graphicscalve. La pubblicazione ha fini benefici: quanto raccolto con la vendita, a offerta libera per un minimo di 10 euro, andrà a sostenere le necessità di missione di monsignor Francesco Panfilo, vilminorese d'origine, da otto anni vescovo di Alotau-Sideia in Papua Nuova Guinea. Nella sua visita estiva al paese d'origine, “don Fago”, così monsignor Panfilo è da tutti conosciuto, aveva espresso il desiderio di poter realizzare un acquedotto in una delle 42 isole che compongono la sua terra di missione. Il libro fotografico dedicato al nuovo “concittadino onorario”, in vendita alla Pro loco e negli esercizi commerciali, lo aiuterà.
Federica Barcella

www.scalve.it